• slidebg1

          

“Come il filosofo con la realtà dell’esistenza, così l’uomo artisticamente sensibile si comporta con la realtà del sogno: la contempla, con diligenza e soddisfazione giacché dalle immagini del sogno impara a spiegarsi la vita, e su queste esperienze si esercita per la vita (F. NIETZSCHE La nascita della tragedia dallo spirito della musica)

 

 

 

"Quanto più ci innalziamo, tanto più piccoli sembriamo a quelli che non possono volare"

F. NIETZSCHE

 

 

Storia di un errore

1. Il mondo vero, attingibile dal saggio, dal virtuoso - egli vive in esso, lui stesso è questo mondo, (La forma più antica dell'idea, relativamente intelligente, semplice, persuasiva. Trascrizione della tesi "Io, Platone, sono la verità").
2. Il mondo vero, per il momento inattingibile, ma promesso al saggio, al pio, al virtuoso ("al peccatore che fa penitenza"). ("Progresso dell'idea: essa diventa più sottile, più capziosa, più infafferrabile, - diventa donna, si cristianizza...")
3. Il mondo vero, inattingibile, indimostrabile, impromettibile, ma già in quanto pensato una consolazione, un obbligo, un imperativo. (In fondo l'antico sole, ma attraverso nebbia e scetticismo; l'idea sublimata, nordica koenigsbercica).

4. Il mondo vero - inattingibile. Comunque non raggiunto. E in quanto non raggiunto, anche sconosciuto. Di conseguenza neppure consolante, salvifico, vincolante: a che ci potrebbe vincolare qualcosa di sconosciuto?... (Grigio mattino. Primo sbadiglio della ragione. Canto del gallo del positivismo).

5. Il "mondo vero" - un'idea, che non serve più a niente, nemmeno più vincolante - un'idea divenuta inutile e superflua, quindi un'idea confutata: eliminiamola! (Giorno chiaro; prima colazione; ritorno del bon sens e della serinità; Platone rosso di vergogna; baccano indiavolato di tutti gli spiriti liberi).

6. Abbiamo tolto di mezzo il mondo vero; quale mondo ci è rimasto? Forse quello apparente?... Ma no! Col mondo vero abbiamo eliminato anche quello apparente! (Mezzogiorno; momento dell'ombra più corta; fine del lunghissimo errore; apogeo dell'umanità; INCIPIT ZARATHUSTRA).
(F. NIETZSCHE Il crepuscolo degli idoli)
     

Ultimi Aggiornamenti

PROGRAMMA verif./pr. orale in itinere mod. n. 7 Storia (consolid.-raccordo)

Risorse
17/05/2017

VERIFICA saggio breve mod. n. 6 Filosofia

Archivio 2 (prove di verifica)
16/05/2017

VERIFICA pr. strutt. scritta mod. n. 5 P.I/P.II Filosofia

Archivio 2 (prove di verifica)
16/05/2017

PROGRAMMA verif./pr. orale in itinere mod. n. 6 Storia (consolid.-raccordo)

Risorse
15/05/2017

PROGRAMMA verif./pr. orale in itinere mod. n. 7 Filosofia (consolid.-raccordo)

Risorse
15/05/2017

PROGRAMMA verif./pr. orale in itinere mod. n. 8 Filosofia (consolid.-raccordo)

Risorse
15/05/2017

PROGRAMMA verif./pr. orale in itinere mod. n. 6 Filosofia

Risorse
15/05/2017

PROGRAMMA verif./pr. orale in itinere mod. n. 6 Filosofia

Risorse
15/05/2017

PROGRAMMA verif./pr. strutt. orale mod. n. 6 Storia

Risorse
12/05/2017

PROGRAMMA verif./pr. orale in itinere mod. n. 5 Filosofia

Archivio 1 (programmi moduli)
25/04/2017

PROGRAMMA verif./pr. orale in itinere mod. n. 5 Filosofia

Archivio 1 (programmi moduli)
25/04/2017

PROGRAMMA verif./pr. strutt. orale mod. n. 6 Filosofia

Archivio 1 (programmi moduli)
25/04/2017